giovedì 17 marzo 2011

Fratelli d'Italia

Viva viva L'Unità d'Italia quando  Bossi e quei pagliacci n cravattino verde  si permettono il lusso di fare gli 'anticostituzionalisti e quando QUESTO e' il governo che li rende ricchi e  consente loro di andarsi a prendere il caffè.

Viva l'Unità d'Italia quando i parlamentari si permettono di astenersi dal votare con tutti i soldi che prendono e non cambiano le carte in tavola e mi rappresentano.
A costo di dare la fiducia a quel pervertito.
Ma loro si astengono appellandosi al loro diritto.

Viva l'Unità d'Italia quando veline e calciatori sono ricchi mentre il popolo non fa la rivoluzione perché non ha lo spirito né la fame necessaria, ma i padri di famiglia si suicidano in silenzio perché non riescono a mandare avanti la baracca e vengono licenziati.
Non mi credete? 
Male.

 Viva l'Unità d'Italia quando le 'autorità indagano' e i carabinieri violentano le psicopatiche che si trovano in stato d'arresto momentaneo.

Viva l'Unità d'Italia per i cervelli in fuga e la mala sanità, quando donne partorienti muoiono in sale operatorie e parlamentari con neonati se ne vanno a pagliacciare in parlamento perchè perdono il posto. Eppure in Italia la maternità dovrebbe essere un diritto, almeno ancora oggi.

Viva l'Unità d'Italia che è stata fatta sulla base di brogli e imbrogli e nessuno la voleva, tranne un viscido chiamato Cavour e uno con la giubba rossa che per soldi ha venduto se stesso al reuccio.

Viva viva l'Inno Nazionale cantato negli stadi e durante i mondiali.

Viva l'Unità d'Italia quando in Sicilia, l'alternativa sarebbe stata la mafia.

Alternativa... ops, scusate la svista. Ho detto Sicilia.


2 commenti:

Dragoncelloquestoequello ha detto...

Ieri sera vedendo i tricolori in giro, ho seriamente pensato: oibò sembra che l'italia abbia vinto ai mondiali...
Sei cinica, mi piaci così!

Selenia ha detto...

Boh che delusione... se penso che dovrò attivarmi per mondare carciofi nella migliore delle ipotesi...
Ah e c'è da pagare. Tengo in acconto.